Papa Francesco: Il Concilio Vaticano II va vissuto

Papa Francesco spiega l'importanza del Concilio Vaticano II sul proprio pontificato e sulla propria vita.

La guerra civile del post-Vaticano II

Un brano preso dall’ultimo libro scritto da George Weigel, biografo e amico del Papa San Giovanni Paolo II, e che spiega bene i contrasti attualmente visibili all’interno della Chiesa.

Il Maggio ’68 e il Concilio Vaticano II

Mentre il mondo era scosso dalla rivoluzione del maggio ‘68, la Chiesa era scossa dalla crisi post-conciliare. La simultaneità delle due rivoluzioni solleva il quesito della loro mutua dipendenza. L’una ha influenzato l’altra? O, piuttosto, ambedue sono riflessi di una stessa crisi, manifestandosi in due campi diversi?

Karl Rahner e il Concilio Vaticano II

Il gesuita tedesco Karl Rahner (1904-1984) è il perito conciliare che più di chiunque altro ha influenzato negativamente la dottrina formulata dal Vaticano II.

Vaticano II, dalla nouvelle theologie alla teologia della liberazione

L’errore principale che pervade il mondo moderno e contemporaneo è il relativismo, questo errore propugnato dai pensatori della seconda metà del Seicento e del Settecento, si è affinato con i pensatori e i filosofi del XIX secolo fino ad arrivare ai filosofi esistenzialisti del XX secolo. Lentamente, questo pensiero si è insinuato all’interno degli ambienti ecclesiastici più aperti ed orientati a trovare una conciliazione tra la filosofia moderna e la Chiesa. Questi cattolici vedevano e vedono la Chiesa bloccata da un dogmatismo che ai loro occhi stride con il mutamento della società contemporanea sempre più volta verso lo scientismo, verso un modo del progresso. Secondo il loro pensiero, la Chiesa era incatenata ancora al Medioevo, se non addirittura era Costantiniana.

Il gesuita Sorge: Il Vaticano II ha cambiato la storia della Chiesa

Per i 50 anni del Concilio Vaticano II, abbiamo intervistato un testimone d’eccezione, il gesuita Bartolomeo Sorge, tra i maggiori intellettuali cattolici del nostro tempo che, alla diffusione dei valori conciliari, ha dedicato gran parte della sua esistenza.

Il card. gesuita Tucci: “La Gaudium et Spes è il testo che mi è più caro”

​È  una miniera di ricordi, di aneddoti su avvenimenti, retroscena inaspettati, avvenuti durante le quattro sessioni del Concilio Vaticano II, il cardinale gesuita Roberto Tucci. di Filippo Rizzi (20 giugno 2012) ​È ancora una miniera di ricordi, di aneddoti su avvenimenti, retroscena inaspettati avvenuti durante le quattro sessioni del Concilio Vaticano II, il cardinale gesuita Roberto... Continue Reading →

Il card. Etchegaray: Il Vaticano II, una bellissima avventura

Osservatore privilegiato del Concilio Vaticano II nella veste di perito, il cardinale Roger Marie Etchegaray rievoca gli anni conciliari con il distacco di chi li ha vissuti da attore non protagonista, quasi tra le quinte di un teatro. di Filippo Rizzi (03 maggio 2012) Osservatore privilegiato del Concilio Vaticano II nella veste di perito, il... Continue Reading →

Il card. Cottier: il Vaticano II e l’inizio di un’era nuova

L’anziano porporato francese, che fu perito del Vaticano II a partire dalla seconda sessione, racconta i suoi ricordi. di Filippo Rizzi (25 aprile 2012) Compie 90 anni proprio oggi e dal suo appartamento in Vaticano il domenicano teologo emerito della casa pontificia e cardinale svizzero Georges Marie Cottier ripensa al Concilio. Dall’elezione di Giovanni XXIII («Onestamente... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: