Il Concilio Vaticano II è stato manipolato a sufficienza

Dove sono gli anticonciliaristi di cui si lamenta il Papa?

Pio XI, Pio XII ed il concilio che non ha avuto luogo

È importante sapere che un nuovo concilio venne preso in considerazione molto prima che Giovanni XXIII facesse il grande passo e lanciasse la Chiesa in un’era totalmente nuova, in rottura per più di un motivo con l’eredità tridentina. L’idea era all’epoca talmente nell’aria che Pio XI e poi Pio XII l’avevano prevista. Perché allora si è dovuto attendere fino al 1962 per convocare un nuovo concilio?

Il Concilio Vaticano II è “esaurito”?

Il Vaticano II si è inteso come un “Concilio pastorale”. Qualcosa di pastorale è pratico. Qualcosa di pratico è come una forza che viene esercitata e applicata entro limiti definiti.

L’interminabile rivoluzione conciliare

Il sacerdote francese Don Claude Barthe recensisce il libro scritto dallo storico Yvon Tranvouez, "L’ebbrezza e la vertigine. Vaticano II. il momento 68 e la crisi cattolica".

Newman anticipatore del Vaticano II? Un luogo comune da sfatare

Rivendicare ilcard. Newman, come fanno i progressisti, quale predecessore del Vaticano II è ingiusto.

Papa Francesco: Il Concilio Vaticano II va vissuto

Papa Francesco spiega l'importanza del Concilio Vaticano II sul proprio pontificato e sulla propria vita.

Il Vaticano II e il Calvario della Chiesa

Questo strano concilio, che bisogna sempre interpretare...

Che cosa è stato il Concilio Vaticano II?

Evitare il passato... Tutti obbedivano, molti perché convinti che servisse un cambiamento...

Tre domande (retoriche) sul Vaticano II

Il Vaticano II ha voluto che la Chiesa si impegnasse con il mondo moderno o che fosse guidata dal mondo moderno?

Lo spirito del Vaticano II. L’eresia della conciliarità

Il conciliarismo imperante dei nostri giorni invece si chiama conciliarità, cioè la precedenza del Vaticano II rispetto alla fede della Chiesa e anche rispetto addirittura alla Chiesa come tale. Ma conciliarità significa soprattutto spirito del concilio; significa percezione soggettiva di quello che il Concilio ha voluto essere per la Chiesa di oggi.

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: